F.A.Q.

Le domande frequenti sulla bioedilizia

Cosa sono le case ecologiche?
Le abitazioni BIOSOLUTIONS SRL sono concepite per essere in linea con le disposizioni del protocollo di Kyoto (riduzione emissione di CO2). Grazie alla sua struttura ed alla stratigrafia delle strutture verticali ed orizzontali, garantiscono un risparmio energetico del 30-40% rispetto alle case tradizionali e una classe energetica che va dalla B fino alla A+. Le case in Legno BIOSOLUTIONS SRL sono realizzate con materiali naturali e atossici, al 100% riciclabili e rigenerabili.

Cosa significa chiavi in mano?
La nostra politica è quella di occuparsi della casa a 360° ed evitare al cliente inutili noie relative alla costruzione della propria casa. Per questo offriamo una soluzione “Chiavi in mano” che comprende: Montaggio, Direzione Lavori, Impianto Elettrico, Impianto Termico, Impianto Idrico e Sanitario, Pavimentazioni, Infissi a doppio vetro in Legno o PVC, Costi di trasporto. Per maggiori e dettagliate informazioni potete comunque contattarci.

Sono sicure? Sono antisismiche?
In tutte le costruzioni BIOSOLUTIONS SRL i muri hanno la funzione di struttura statica autoportante; consistono in un telaio composto da aste di legno massello, che assicurano un comportamento elastico della struttura nel suo insieme, evitando la concentrazione degli sforzi.
Il rischio sismico basso è assicurato dall’elasticità del legno, quindi si garantisce una resistenza ai sismi di elevata intensità.

Necessitano di molta manutenzione e quanto sono garantite?
Le strutture BIOSOLUTIONS SRL sono garantite 30 anni (a differenza delle case tradizionali garantite per 10 anni) e la manutenzione richiesta è la medesima di una casa tradizionale. Non subiscono alcun deperimento particolare con il passare del tempo in qualsiasi condizione atmosferica, in quanto i legnami utilizzati per le costruzioni bioedili vengono trattati con vernici atossiche e ignifughe che lasciano il legno traspirare e allo stesso tempo lo proteggono.

Le case Biosolutions mantengono il valore nel tempo?
Sì, in quanto la loro progettazione e realizzazione è mirata a conseguire ottimi risultati per quanto riguarda l’utilizzo di materiali naturali e garantire nel tempo alti standard di efficienza energetica volta al risparmio energetico generale. Questi obiettivi, che stanno sensibilizzando sempre più le nuove generazioni, vuoi anche a causa dei sempre più alti costi di gestione delle case, per l’aumento continuo delle bollette in generale, o per la sensibilizzazione in materia di ambiente e di conseguenza dell’inquinamento, diverranno, nel giro di pochi anni, sempre più richiesti anche dalle normative europee.

Sono un buon investimento?
Sicuramente sì, le strutture in legno sono tutte trattate al fine di migliorarne le caratteristiche meccaniche ma allo stesso tempo anche la durabilità, grazie al fatto che la stagionatura del legno stesso è sempre in corso; inoltre, le piante utilizzate non permettono l’insediamento di tarli e ogni altro parassita dannoso contribuendo così ad accrescere nel tempo il valore delle case Biosolutions.

Che garanzia danno in caso di incendio?
Il legno brucia solo se sottile ed arieggiato, altrimenti no brucia ma carbonizza lentamente.
Ad esempio una parete in legno massiccio dopo 90 minuti sottoposta all’azione di una fiamma a 1000° gradi aumenta la temperatura sul lato opposto di soli 1,8° gradi; una parete jn cemento armato sottoposta alla stessa prova dopo soli 30 minuti aumenta la propria temperatura di 400° gradi perché l’acciaio conduce il calore molto più rapidamente attraverso il cemento.

Si è vincolati a tipologie costruttive standard?
Assolutamente no, le tecniche progettuali e i materiali utilizzati nelle costruzioni bioedili sono in continua evoluzione, permettendo in questo modo di poter soddisfare qualsiasi necessità sia a livello di volumetria interna che di buon gusto estetico.

Che cosa significa risparmio energetico?
Il risparmio energetico si ha quando vengono ridotti i consumi energetici per lo svolgimento dell’attività umana nella vita quotidiana, esso può essere ottenuto sia modificando i processi energetici in modo che ci siano meno sprechi, come ad esempio l’utilizzo di isolanti e serramenti esterni idonei, sia trasformando l’energia da una forma all’altra in modo più efficiente, ad esempio mediante l’impiego di pannelli fotovoltaici per la produzione di corrente elettrica o del solare termico per la produzione di acqua calda.

Costruire con i criteri bioedili comporta costi più alti del metodo tradizionale?
La differenza sostanziale è data dal fatto che le tempistiche sono molto differenti tra le costruzioni in maniera tradizionale e quelle in bioedilizia. Infatti queste ultime richiedendo dei tempi molto ridotti per la loro realizzazione avendo un incidenza della manodopera molto bassa che di conseguenza riduce il costo finale. Questo divario cambia a seconda delle finizioni e di tutte quelle scelte soggettive che vengono decise dal cliente.

Back to Top